Costruzione, vendita e assistenza attrezzature di sollevamento
Logout
Vai ai contenuti
La UNI EN 1090 è una norma armonizzata che prevede i requisiti per la Marcatura CE, secondo la Direttiva Europea 89/106/CE (CPD, Construction Product Directive) e il nuovo Regolamento Europeo n. 305/2011 (CPR, Construction Products Regulation, di cui si ricorda che la quasi totalità degli articoli sarà applicata soltanto dal 1° luglio 2013).

La UNI EN 1090 consta di tre parti:

  1. La prima di queste è la UNI EN 1090-1:2012, che specifica i requisiti per la valutazione di conformità delle caratteristiche prestazionali dei componenti strutturali in acciaio e alluminio nonché dei kit immessi sul mercato come prodotti da costruzione. Questa parte rappresenta la versione ufficiale della norma europea EN 1090-1 :2009+A1, Part 1: Requirements for conformity assessment of structural components. Quest'ultima è entrata in vigore, come EN armonizzata, il 1° gennaio 2011, e il periodo di coesistenza con la normativa preesistente scadrà il 1° luglio 2014.

  2. La seconda parte è la UNI EN 1090-2:2011, che si occupa di stabilire i requisiti per l'esecuzione delle strutture in acciaio, indipendentemente dalla loro tipologia e forma (per esempio edifici, ponti, piastre, travi reticolari), comprese le strutture soggette a fatica o ad azioni sismiche. La norma si applica a strutture e ad elementi strutturali progettati secondo l'Eurocodice 3. La UNI EN 1090-2:2011 è la versione ufficiale della norma europea EN 1090-2:2008+A1, Part 2: Technical requirements for steel structures.

  3. La terza ed ultima parte è la UNI EN 1090-3:2008, che riguarda esclusivamente strutture in alluminio ed è la versione ufficiale della norma europea EN 1090-3:2008, Part 3: Technical requirements for aluminium structures.

Il Produttore deve redigere la Dichiarazione di Conformità secondo quanto previsto dal CPD, fino alla totale applicabilità del nuovo regolamento (CPR) che avverrà dal 1° luglio 2013.
A partire da questa data i produttori saranno obbligati alla compilazione della “Dichiarazione di Prestazione”, secondo quanto stabilito nel capitolo 4 e nell'allegato ZA della UNI EN 1090-1:2012, della quale viene riportato uno stralcio in cui si evincono i principali requisiti:

“… omissis
4        Requisiti
4.2     Tolleranze sulle dimensioni e di forma
4.3     Saldabilità
4.4     Resistenza alla rottura
4.5     Caratteristiche strutturali
4.5.2  Capacità di supporto del carico
4.5.3  Resistenza a fatica
4.5.4  Resistenza al fuoco
4.5.5  Deformazione allo stato limite di servizio
4.6     Reazione al fuoco
4.7     Sostanze pericolose
4.8     Resistenza all'urto
4.9     Durabilità
… omissis”

Sono reperibili, all'interno dell'Allegato ZA della UNI EN 1090-1:2012, nelle figure ZA.1, ZA.2ZA.3, ZA.4 e ZA.5 esempi di Dichiarazione di Prestazione (che sostituiranno le Dichiarazioni di Conformità da luglio 2013).

All'interno della stessa UNI EN 1090-1:2012 sono contenute tabelle, di sicuro interesse per i produttori, riguardanti:

  • compiti e modalità di consegna, da parte dei produttori, dei componenti strutturali
  • suddivisione dei compiti per la valutazione di conformità di componenti strutturali in acciaio e alluminio

In poco più di un mese, la REMIS srl ha ottenuto il certificato EN 1090-1  la capacità di svolgere saldature in conformità alla UNI EN 3834, ed è certificata per effettuare internamente la progettazione, i controlli sui materiali approvvigionati, sui componenti in acciaio prodotti, sui processi per la produzione e per l'installazione nei cantieri presso i nostri clienti.

L'ottenimento di questa certificazione è per i nostri clienti un valore aggiunto, con la certezza che i nostri componenti, sono prodotti nel rispetto delle norme e dei propositi qualitativi più alti.

Sul sito della TUV SUD al seguente link, completando i campi Azienda e Provincia con "Remis" e "TO", potete verificare la validità del nostro Certificato.


REMIS srl - Via Faletti 14, Villanova C.se (TO) ITALY  -  ZIP code:10070  -P.IVA.:IT10418740014
Torna ai contenuti